mercoledì 14 marzo 2018

I versi sbrilluccicanti di -Gaetano-


Il mondo nacque in me
nel nome della paura.

Ed ora che la verità relativa
è l’unico oracolo decifrabile

tra le pagine di un libro muto
come i tuoi silenzi ritorno

nella minuscola fessura
tra piacere e morte.

Non visiterai mai
quella periferia in macerie

i volti affossati
come sepolcri a confronto

nella luce opaca
che ci sostiene.




Versi di -Gaetano-, sbrilluccicanti alla lettura, evidenziati nel  commento di Leo Sinzi (zio-silen) alle poesie "L'assente e La presenza cava". Commento in cui viene rappresentata plasticamente l'osmosi empatica tra l'autore e il commentatore, con quest'ultimo che, nella visione soggettiva, privilegia l'estetica dei due testi nel loro divenire, in sintesi, uno.

Le poesie di -Gaetano- "L'assente e La presenza cava" sono state pubblicate sulla Vetrina del Club dei Poeti il 13 marzo 2018  sotto il titolo "Origini".

Foto di Leo Sinzi

Nessun commento: