venerdì 2 febbraio 2018

Pinzèri nichi nichi


Amuri è... milli cosi:

'a risatedda riccia
c'arrìzza li mé carni
'u cori mi ncapìzza

'u sciùsciu ntra l'arìcchia
musiòni ca m'allìcca;
'a tò taliàta fimmina
c'addùma e mi sparìgghia

'na làrima chi scìddica
s'avvola arrèti 'i figghi
nto Cuntinenti, ràdiga
ca sicca a picca a picca

pilèri, travi, tettu
culonna fora, e 'n casa
quannu ti sciògghi
- mìzzica! -
mi strinci, poi mi vasi...

Amuri è... milli cosi
si ô ciancu meu arriposi



__________________________.
VERSIONE PER I NON SICULI


Pensierini


Amore è... mille cose:

la risatina avvezza
che increspa la mia pelle
il cuore m'incavezza

il soffio nell'orecchio
un gesto che mi alletta;
la tua guardata femmina
che accende e m'assoggetta

una stilla che scivola
s'invola appresso ai figli
nel Continente, radica
che lentamente essicca

piliere, trave, tetto
colonna fuori, e in casa
quando ti sciogli
- mizzica! -
mi abbracci, poi mi baci...

Amore è... mille cose
se al mio fianco riposi



 Foto e versi di Leo Sinzi (zio-silen)

Nessun commento: