mercoledì 12 luglio 2017

Caterin-na


Caterin-na spusei cull'ommo 
che l'è ricco e galantommo.
U ga a ca'de tre surei
iun l'è ruttu, ietri ien bun:
poca robba e ratti asse'.

U ga in-na minn-na de frumento
finchè dura u garà bun tempo.

U ga due fighi de dre a ca'.
Iun l'è seccu, l'atro u n'in fa.
U ga a funtana sutto a banca
Caterin-na cossa' te manca?


___________________________

Versione per i non liguri 

Caterina sposate quell'uomo
che è ricco e galantuomo.
Ha una casa di tre piani
uno è rotto, gli altri sono accessibili.
Ha poca roba, ma tanti topi.
Ha una mina di frumento
finché dura lui avrà buon tempo.
Ha due fichi dietro casa
uno è secco, l'altro non ne produce.
Egli ha un pozzo sotto la panca.
Caterina, cosa ti manca?



Versi di Armida Bottini 
(pubblicati sulla Vetrina del Club dei Poeti in data 10 Luglio 2017)


Foto di Leo Sinzi (zio-silen)

Nessun commento: